Adwords e Flash: gli ads display verranno mostrati solamente in HTML5

0
1304
adwords e flash

Il servizio di annunci sponsorizzati di Google Adwords ci fa sapere che gli annunci display verranno mostrati all’utenza solamente mediante codice HTML5.

Come già spiegato in un precedente articolo anche Adwords ha deciso, per tutelare la sicurezza degli utenti, di non far più visualizzare annunci sviluppati in Adobe Flash, decisione presa dopo lo scandalo di luglio 2015 che vedeva coinvolta Hacking Team e che aveva portato Google, il 1 settembre 2015, a bloccare gli annunci in Flash per impostazione predefinita, su Google Chrome.

Adwords e Flash: le tappe programmate della migrazione degli annunci

Per quanto riguarda il connubio tra Adwords e Flash le tappe che porteranno al termine dell’utilizzo della tecnologia ora proprietaria dell’Adobe in favore dell’HTML5 sono due:

  • il 30 giugno 2016 gli inserzionisti non potranno più caricare nuovi annunci display in formato Flash;
  • il 2 gennaio 2017, fra meno di 11 mesi, verà completamente bloccata la visualizzazione degli annunci Flash su Adwords;

Come già spiegato per tutti gli inserzionisti vi è la possibilità di realizzare una versione in HTML5 degli annunci sviluppati in Flash mediante gli strumenti forniti da Google Adwords.

Il 2/01/2017 sarà il termine fissato da Google per l'uso di annunci #Adwords realizzati in Flash Condividi il Tweet

A cosa serve l’HTML5 o Flash negli annunci Adwords?

Grazie ora all’HTML5 o in passato alla tecnologia fornita da Adobe Flash era possibile creare, per gli inserzionisti, dei banner multimediali offrendo la possibilità all’utenza di interagire con l’annuncio sponsorizzato.

In particolare, in un ads interattivo è possibile ad esempio inserire:

  • un micro gioco;
  • dei campi di selezione che inviano permettono all’utenza di precompilare un form da far finalizzare al link di destinazione dell’annuncio;
  • micro questionari;
  • piccoli video o animazioni di un numero limitato di frame;

Banner di questo tipo possono stimolare in maniera diversa l’attenzione dell’utenza e il conseguente click sull’annuncio, ma è sempre opportuno studiare attentamente la destinazione del nostro ads e la sua posizione nei diversi siti in cui verrà mostrato.

Vota questo articolo

CONDIVIDI
Nato con la passione per l'informatica da mamma Access e papà ASP nel 2002 rinnego repentinamente la mia paternità facendomi adottare da papà PHP e mamma SQL. Allevo HTML e correlati fiori in CSS mentre vedo i frutti del mio orticello SEO crescere grazie alla passione e alla dedizione della coltura biodinamica; perchè il biologico è fin troppo artificiale. Realizzo siti internet a tempo pieno, nei restanti momenti mi occupo di redigere articoli per questo sito e saltuariamente far esperimento nel mare che è internet.

LASCIA UN COMMENTO