Il futuro della SEO a seguito della modifica degli annunci Adwords

0
1073
futuro della seo

Si complica il lavoro per i SEO a causa delle sperimentazioni, in atto ad opera di Google, sulle modifiche alla SERP per i risultati restituiti dal motore di ricerca su Desktop.

Notizia di queste ultime settimane è infatti dei test condotti, per portare da 3 a 4 gli annunci in testa, generati dalle campagne sponsorizzate di Adwords e 3 in coda, nella pagina dei risultati di ricerca di Google.

Ne hanno dato notizia prima Search Engine Land, in quanto i primi esperimenti sono stati condotti oltre oceano e, in un articolo di oggi, ne parla Davide Pozzi su un articolo dedicato alla fine dei banner sul suo TagliaBlog.

Come cambieranno gli annunci Adwords sulla SERP di Google

In sostanza la SERP di Google, per la visualizzazione da computer Desktop, vedrà una decisa modifica al numero e alla disposizione degli annunci sponsorizzati da Adwords.

Come già accennato gli annunci Adv in testa passeranno da 3 a 4, mentre quelli in coda diventeranno 3 e spariranno gli annunci a pagamento sulla colonna a destra.

aumento annunci adwords

In totale quindi i risultati sponsorizzati passeranno da un massimo di 11, la situazione attuale, a un massimale di sette.

Cosa cambia per i SEO

Vien da se che, aumentando il numero di annunci sponsorizzati in testa alla SERP di Google, i risultati organici, agli occhi degli ignari utilizzatori del motore di ricerca americano, perdono automaticamente e globalmente una posizione.

In particolare, per tamponare le perdite di visite a seguito di questa modifica alla SERP di Google, sarà necessario:

  • ottenere delle posizioni migliori sulla prima pagina;
  • ragionare sul fatto che, a parità del passato, la prima posizione porterà meno traffico;
  • le aziende che utilizzeranno Adwords, per massimizzare il rendimento degli annunci sponsorizzati, dovranno cercare di ottenere le prime posizioni nella SERP della prima pagina, per mostrare doppio risultato relativo al proprio sito, uno a pagamento e uno organico (ma questo è un fattore che vale già alla situazione attuale);
  • migliorare la SEO per i risultati relativi alle long tail, aumentando le possibilità di comparire, pur se non con le stesse proporzioni di un tempo (anche questo è un fattore già valido, ma è necessario considerare l’aumento delle sponsorizzate anche per le long tail);

Piccola considerazione (momento nonno)

Suonerà un po’ strano, ma avevo già ventilato la possibilità di una prima pagina di Google dedicata interamente ai contenuti sponsorizzati, parlando di FantaSEO e Net Neutrality, e questa mossa del motore di ricerca sembrerebbe un primo passo in tal senso.

Vota questo articolo

CONDIVIDI
Nato con la passione per l'informatica da mamma Access e papà ASP nel 2002 rinnego repentinamente la mia paternità facendomi adottare da papà PHP e mamma SQL. Allevo HTML e correlati fiori in CSS mentre vedo i frutti del mio orticello SEO crescere grazie alla passione e alla dedizione della coltura biodinamica; perchè il biologico è fin troppo artificiale. Realizzo siti internet a tempo pieno, nei restanti momenti mi occupo di redigere articoli per questo sito e saltuariamente far esperimento nel mare che è internet.

LASCIA UN COMMENTO