Le recenti novità di Facebook: dall’algoritmo a Messenger

0
2463
nuovo algoritmo facebook
L'ultimo aggiornamento di questo articolo risale a 8 giorni fa (10-06-2018)

Al giorno d’oggi, una tra le prime cose che facciamo quasi tutti, appena svegli la mattina e poco prima di andare a dormire, è prendere il nostro smartphone e collegarci al social network più popolare: Facebook.

Condividere post, mettere mi piace alle inserzioni, alle foto, agli stati degli amici o delle pagine che seguiamo, o anche taggare qualcuno, sono azioni che svolgiamo quotidianamente. Sono praticamente un’abitudine e parte del nostro stile di vita. L’utilizzo di questa piattaforma sociale è talmente comune che, oramai, persino le aziende, più o meno famose, la sfruttano al meglio e s’impegnano per usare le migliori strategie di social media marketing, al fine di farsi conoscere e promuovere i loro servizi e/ prodotti.

Tuttavia, sono passati oltre 14 anni dal 4 febbraio 2004, data della fondazione di Facebook, e le cose sono decisamente cambiate. Alla sua nascita, ci regalava la semplice possibilità restare in contatto con amici e parenti più o meno lontani e condividere con loro i nostri interessi. Con il passare del tempo, abbiamo assistito a una graduale crescita da parte del social, con i suoi numerosi aggiornamenti, che hanno migliorato di volta in volta le principali caratteristiche della piattaforma e portato cambiamenti utili per tutti gli utenti.

Proprio per questo, è ovvio che da bravi professionisti, per usare questa piattaforma nel migliore dei modi e riuscire a raggiungere un ampio pubblico, è necessario conoscere a fondo tutte le recenti novità di Facebook e prenderne atto per ottimizzare ogni strategia di social media marketing. Con questo intento, vediamo quali sono i principali cambiamenti apportati dal team di Zuckerberg.

Alcune news dell'algoritmo di #Facebook e come resistere al possibile calo di visibilità organica Condividi il Tweet

L’algoritmo che mette in difficoltà le aziende

Uno degli ultimi cambiamenti di Facebook, da tenere molto in considerazione, è sicuramente quello relativo all’aggiornamento dell’algoritmo. È da un po’ che se ne parla: Mark Zuckerberg e il suo team hanno l’intenzione di ripulire i feed delle notizie a disposizione degli utenti.

Questa nuova scelta sta già influenzando negativamente le pagine aziendali di vari brand, i siti di notizie e numerosi editori. Molti di questi soggetti stanno già notando una notevole diminuzione della loro visibilità, in quanto sono sempre meno gli utenti e i fans delle loro pagine che riescono effettivamente a raggiungere con i loro post.

Il social è nato per permettere alle persone di connettersi tra loro e, con questo nuovo algoritmo, sarà possibile creare per ogni utente dei feed pieni di post di amici e parenti, di elementi di suo interesse e provenienti da pagine che segue attivamente e regolarmente. Verranno favoriti però anche i post che spingono le persone a interagire, offrendo qualità e contenuti grazie ai quali possono scambiarsi opinioni. Con queste ultime parole, tuttavia, abbiamo già risolto un quesito: com’è possibile non perdere visibilità nonostante il nuovo algoritmo?

La risposta è questa: non dobbiamo perderci d’animo ma, al contrario, dobbiamo darci da fare molto di più, puntando sulla massima qualità di ciò che condividiamo (e con questo si parla sia delle condivisioni relative a contenuti scritti, come articoli di blog, che delle immagini, dei video, delle infografiche, etc.) e creare dei post che attirino l’interesse dell’utente e lo spingano a interagire, sia con l’azienda, editore o professionista, che con gli altri utenti/fans della pagina.

Il coinvolgimento da parte degli utenti sarà quindi il punto di forza sul quale dovranno concentrarsi le aziende per garantirsi più visibilità e, soprattutto, per non perderla. Questa è decisamente una delle recenti novità di Facebook che non possiamo sottovalutare nell’elaborazione delle nostre strategie.

Dobbiamo attirare l’attenzione e pensare “mobile-first

Uno degli ultimi e più importanti cambiamenti dello scorso anno, sul quale dobbiamo decisamente porre attenzione, è stato sicuramente quello inerente alle modifiche dell’anteprima dei link pubblicati su Facebook. Da un po’, non possiamo più modificarli come invece si faceva un tempo e dobbiamo dire che fare delle piccole modifiche poteva essere molto utile per rendere i post più “appetibili” e per permetterci di catturare l’attenzione e di incrementare il numero di click, conversioni, traffico in entrata al nostro sito, etc. Ad oggi, fortunatamente, esistono alcuni modi per “aggirare” questo aggiornamento e cambiare l’anteprima link Facebook.

Pertanto, con alcuni stratagemmi possiamo sicuramente evitare problemi e riuscire a coinvolgere più persone, portandole a conoscere i nostri brand, nonostante le recenti novità di Facebook. Inoltre, è utile pensare che da Menlo Park, sede della società di Mark Zuckerberg, da mesi si spronano i professionisti e le aziende a pensare “mobile-first”, ovvero a creare contenuti e inserzioni pensando prima alla fruizione dai dispositivi mobili e poi al resto. Non a caso, anno dopo anno, le connessioni da smartphone, tablet e altri device dal “piccolo schermo” aumentano rispetto a quelle dai computer fissi e portatili.

A questo proposito, la piattaforma sociale ha rinnovato il suo programma di advertising, aiutando gli inserzionisti a creare contenuti e ads mobile-friendly, dando moltissimi spunti e suggerimenti sui quali contare nonché, se ci pensiamo bene, persino un ulteriore aiuto per apparire nel feed del proprio target di riferimento senza rimanere penalizzati dal nuovo algoritmo.

I video, i bot e il Marketplace

Un’altra delle recenti novità di Facebook, che oramai è diventata un trend, è l’introduzione delle dirette video. Queste ultime fanno già parte delle migliori strategie di social media marketing messe in atto da numerosi professionisti. Non a caso, dalla sede del social ci fanno sapere che i video in live streaming raggiungono un maggior numero di utenti e assicurano un notevole engagement. Inoltre, le statistiche parlano chiaro e le visualizzazioni si contano così: circa 100 milioni di ore di video vengono viste ogni giorno.

Poi si parla di bot per Messenger, che automatizzano molte operazioni e favoriscono il content marketing, la customer care e il progredire delle diverse promozioni effettuate dalle aziende. Sicuramente, anche questa è una delle recenti novità di Facebook da non sottovalutare e da considerare nelle proprie strategie. Pian piano, sarà possibile inoltre pagare ed essere pagati su Messenger grazie a PayPal. Infine, non dimentichiamoci del Marketplace. Chiaramente necessita di modifiche e miglioramenti, in particolare per quanto riguarda la selezione degli annunci. Tuttavia, si sta rivelando una valida opportunità per molti. A questo punto ci chiediamo: cosa dovremo aspettarci nei prossimi mesi? A breve, avremo certamente tante risposte e altre novità di cui parlare!

LASCIA UN COMMENTO