Piwik e Google Analytics: analisi degli accessi comparativa

3
2903
piwik versus google analytics

Due settimane fa abbiamo implementato Piwik su uno dei siti internet che seguiamo e su cui effettuiamo attività SEO/SEM.

Oggi effettuo una veloce analisi comparativa per comprendere la differenza dei dati tra i due strumenti e se gli accessi sono gli stessi o, come andremo a vedere, in cosa differiscono.

Il periodo di riferimento è la scorsa settimana, tra lunedì 29 giugno e domenica 5 luglio 2015.

Accessi al sito

Analizzando gli accessi totali al sito nei 7 giorni in esame scopriamo che Piwik segna, mediamente il 5% degli accessi in meno rispetto a Google Analytics.

Gli accessi al sito sono il totale delle visite per tutte le pagine che compongono il sito internet.

Accessi al sito

Lunedì 5.58%
Martedì 6.83%
Mercoledì 6.50%
Giovedì 5.57%
Venerdì 5.03%
Sabato 4.70%
Domenica 6.93%

Accessi unici

L’analisi sugli accessi unici al sito web preso come campione riporta una flessione del 10% in meno sui dati raccolti da Piwik rispetto a Google Analytics solo il mercoledì, per i restanti giorni la media è sul 4% in meno.

Gli accessi unici sono il totale delle visite per tutte le pagine che compongono il sito internet da un singolo utente, escludendo tutte le visite di ritorno.

Accessi unici al sito

Lunedì 4.65%
Martedì 5.79%
Mercoledì 10.64%
Giovedì 4.83%
Venerdì 4.57%
Sabato 3.93%
Domenica 6.64%

Durata della visita

Il dato più rilevante di questa analisi è il forte scarto sulla media del tempo di permanenza sulle pagine che compongono il sito internet.

Piwik in questo caso segna un tempo nettamente maggiore di visualizzazione rispetto a Google Analytics, in media ben un minuto di più.

Nel grafico rappresentativo di questa analisi qui a fianco abbiamo espresso tale valore non in percentuale ma in secondi di visita (in più) segnati da Piwik rispetto a Google Analytics.

La durata della sessione media di una visita al sito internet è una media tra il tempo di permanenza sul sito internet di tutte le visite in un determinato lasso temporale.

Durata della visita

Lunedì 69secondi
Martedì 83secondi
Mercoledì 72secondi
Giovedì 63secondi
Venerdì 69secondi
Sabato 59secondi
Domenica 61secondi

Bounce Rate o Rimbalzo

Anche per il tasso di rimbalzo dalle pagine del sito internet Piwik segna mediamente un 5% in meno rispetto a Google Analytics nei diversi giorni analizzati.

Il tasso di rimbalzo dalle pagine di un sito internet segna la percentuale di utenti che escono dal dominio senza effettuare azioni o senza visitare ulteriori pagine oltre a quella sulla quale sono atterrati.

Tasso di rimbalzo

Lunedì 6.79%
Martedì 5.13%
Mercoledì 6.49%
Giovedì 5.59%
Venerdì 6.26%
Sabato 4.45%
Domenica 5.53%

Pagina su visita

Naturalmente anche la media delle pagine visitate dagli utenti differisce tra i dati forniti da Google Analytics e Piwik, vista la diversità degli accessi e degli accessi unici.

In particolare piwik segna più pagine viste per utente.

Le pagine su sessione è una media delle pagine viste rispetto al numero di utenti. Questo numero è sempre superiore a 1 e più cresce più il sito internet è interessante e visitato dall’utenza.

Pagine/sessione

Lunedì 12.5%
Martedì 11.11%
Mercoledì 11.80%
Giovedì 9.09%
Venerdì 7.59%
Sabato 6.91%
Domenica 12.42%

Conversioni

Le conversioni sono l’unico dato che sono riuscito a confrontare su base reale, ma anche qui vi è uno scarto tra i due strumenti di analisi.

Questa discrepanza mi è parsa normale in quanto già da anni mi son reso conto di come Google Analytics non sia molto preciso rispetto all’analisi delle conversioni da parte dell’utenza e che alcune volte ne segna di più, altre di meno.

In particolare in questa analisi ho riscontrato che sia Piwik che Google Analytics hanno sbagliato a calcolare tale valore 4 giorni su 7 e che Piwik ha segnato qualche conversione in più in alcuni giorni.

Le conversioni avvengono ogni qual volta un utente compie l’azione per cui il sito internet è nato: compilare un form o effettuare un acquisto sono degli esempi di “conversione”.

Conversioni

Lunedì 0%
Martedì 0%
Mercoledì 5%
Giovedì 4.76%
Venerdì 9.09%
Sabato 0%
Domenica 0%

Conclusioni

Piwik rimane un valido software, ma continueremo a utilizzare Google Analytics, in quanto fino ad oggi abbiamo condotto tutte le nostre analisi con questo strumento e sostituendolo avremo sicuramente almeno un 5% di discrepanza tra i vecchi dati e quelli nuovi.

Per chi fosse interessato ad una analisi comparativa più specifica sulle funzioni dei due strumenti, cosa che non abbiamo affrontato in questo articolo, vi consiglio un interessante articolo in lingua inglese.

Vuoi provare Piwik?

Vota questo articolo

CONDIVIDI
Nato con la passione per l'informatica da mamma Access e papà ASP nel 2002 rinnego repentinamente la mia paternità facendomi adottare da papà PHP e mamma SQL. Allevo HTML e correlati fiori in CSS mentre vedo i frutti del mio orticello SEO crescere grazie alla passione e alla dedizione della coltura biodinamica; perchè il biologico è fin troppo artificiale. Realizzo siti internet a tempo pieno, nei restanti momenti mi occupo di redigere articoli per questo sito e saltuariamente far esperimento nel mare che è internet.

3 COMMENTI

  1. Per esperienza personale posso dirti che secondo me è perchè google registra accessi da molte più fonti spam: quindi meno pagine viste, più connessioni ecc….

    Lo si nota bene per i piccoli siti secondo me…

    Un saluto.
    Spero di non dire stronzate 😀

    • Ciao Francesco e… in settimana provo a fare due analisi sui referral di piwik e vediamo se la tua idea è giusta! Grazie per il contributo!

LASCIA UN COMMENTO