SEO on-site: cos’è e come ottimizzarla per il nostro dominio

0
13897

SEO on-site: varie ed eventuali

Vediamo ora tutte quelle informazioni che non ho inserito nei precedenti paragrafi. Ci spendo poche parole, ma non badate al volume dei caratteri in questo paragrafo: sono tutti argomenti che richiederebbero articoli dedicati per essere affrontati nella corretta maniera.

I segnali sociali

I social network non aiutano direttamente al posizionamento, ma sono fondamentali per svariati motivi fra cui:

  • aumentare le visite al sito;
  • proporre servizi, in maniera sponsorizzata o “organica”;
  • migliorare il brand;
  • gestire le relazioni con i clienti;

Sitemap per l’utenza

Generare una sitemap HTML (quindi leggibile in maniera semplificata dai visitatori) dei contenuti presenti nel sito aiuta a far comprendere alla nostra utenza le informazioni che sono pubblicate sul nostro sito.

Collegare il sito a diversi strumenti di analisi

Search Console, Analytics, Bing Webmaster Tool sono solo alcuni dei servizi che è obbligatorio collegare al proprio sito per monitorare l’andamento del nostro sito in modo tale da comprendere quali azioni effettuare.

Analizzare i log del server

Esaminando i log degli errori e degli accessi al nostro server potremo comprendere l’uso delle risorse, gli eventuali problemi generati da script non funzionanti e nel caso, se il sito è sotto attacco e da chi, in modo tale da risolverli tempestivamente.

Esperimenti, sempre necessari

Effettuare degli esperimenti o degli A/B test nelle nostre pagine ci aiuterà a comprendere quali sono le azioni più proficue per migliorare la SEO On-page.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here