Creazione siti web: gratis o a pagamento?

1
1937
creazione siti web gratis

La rete internet. nei suoi molteplici aspetti, offre al giorno d’oggi servizi di creazione siti web gratis. In questo articolo scopriremo in cosa differiscono dal lavoro di un professionista e perché una azienda o un privato, che voglia sponsorizzare al meglio un suo servizio/prodotto mediante un sito, necessiti dell’intervento di una mano esperta.

I servizi gratuiti VS l’opera di un professionista a pagamento

Negli ultimi anni sono diversi i portali che offrono la possibilità di realizzare il proprio sito web senza l’opera di un professionista e senza conoscere il codice necessario alla realizzazione di un portale. Naturalmente, utilizzare un servizio gratuito per realizzare un sito internet, porta degli svantaggi rispetto a richiedere l’opera di chi lo fa di mestiere, ma di contro offre la possibilità di limitare il budget investito in questa operazione, a fronte di un investimento in tempo e energie per imparare ad usare l’editor necessario a sviluppare le diverse pagine di un sito. Nel realizzare un sito mediante un prodotto gratuito ricordiamo che, per ottenere un prodotto accettabile, è necessario aggiungere delle ore dedicate a comprendere come progettare al meglio un sito, in modo da limitare il lavoro, evitando di dover ricostruire più volte l’architettura delle diverse pagine.

Siti web gratis: vantaggi e svantaggi

Nel realizzare un sito web gratis vi sono più svantaggi che vantaggi, ma nel caso di budget basso o inesistente questa è l’unica soluzione da poter utilizzare per privati o associazioni agli inizi della loro attività.

Ricordiamo, prima di esaminare nel dettaglio i bonus/malus di un servizio gratuito, un detto che circola in rete: “Quando un servizio è gratis, il prodotto sei tu” che vuol dire, io ti offro un sito gratis che popolerai con i tuoi contenuti generando traffico verso la mia piattaforma, che poi con modalità differenti, potrebbe venire monetizzato a favore di chi ha realizzato il servizio.

preventivo siti internet

I vantaggi di utilizzare una piattaforma gratuita sono i seguenti:

  • Costo di realizzazione basso. In genere, a meno di non associare un dominio di primo livello (come ad esempio www.nomedelmiosito.tlp) utilizzare un servizio gratuito non presenta costi aggiuntivi. Ricordiamoci però che il tempo dedicato a imparare uno strumento e tutta la tecnica necessaria a progettare al meglio un nuovo sito, per evitare di dover costruire e distruggere più volte il prodotto, andando a tentoni, vanno considerate come costo, in quanto sono ore tolte al tempo che si potrebbe dedicare al riposo o a far il nostro solito lavoro.
  • Facilità di realizzazione. Un prodotto gratuito, nella maggior parte dei casi, è molto facile da utilizzare grazie alla preconfigurazione dello strumento che ci viene fornita dal servizio che intendiamo usare. In aggiunta possiamo poi trovare un editor semplificato che ci permette di inserire contenuti senza conoscere niente di tecnico, cosa questa che in realtà ritroviamo anche nei prodotti a pagamento, spesso di più semplice fruizione e comprensione.
  • Una zona di test per chi incomincia a realizzare i siti. Se vogliamo iniziare ad avvicinarci allo sviluppo di siti senza investire denaro possiamo incominciare a provare ad usare uno spazio gratuito, per poi dopo aver fatto tutte le prove del caso, passare a strumenti più professionali o a richiedere i servizi ad un consulente specializzato che lo fa di lavoro.

Andiamo ora ad analizzare il rovescio della medaglia e i problemi che uno strumento gratuito può avere:

  • Grafica non totalmente personalizzabile. In molti casi il layout e di conseguenza la grafica che possiamo utilizzare nel creare il nostro sito web non è parzialmente o completamente modificabile. In alcuni casi siamo costretti a utilizzare un layout scelto tra quelli presenti, di cui possiamo modificare colore, font e pochi altri elementi, in altri casi non possiamo intervenire sulle immagini che lo compongono con conseguente limitazione della nostra creatività.
  • L’organizzazione dei contenuti è limitata. Non tutti gli strumenti gratuiti ci permettono di organizzare i nostri contenuti a seconda del nostro desiderio, limitando il numero di menù che possiamo utilizzare e il contenuto delle barre laterali.
  • Sito con velocità non performante (immagini pesanti, troppi contenuti). Se realizziamo da noi i contenuti per il sito rischiamo di non ottimizzarli per il web, inglobando nelle pagine html immagini di peso notevole, che potrebbero rallentare considerevolmente la velocità di visualizzazione. In altri casi non è colpa della singola immagine, ma dell’elevato numero di elementi che inseriamo in una sola pagina. Per alcuni servizi gratuiti il problema relativo alla velocità di caricamento è dato direttamente dal servizio offerto, che appunto perché a costo zero viene limitato a livello di prestazioni.
  • Investimento di ore necessarie a studiare il funzionamento dello strumento, a come ottimizzare l’architettura dei contenuti e la navigazione delle diverse pagine. Non possiamo pensare di utilizzare da subito al meglio uno strumento a noi nuovo, per cui quando decidiamo di utilizzare un tool per la realizzazione di un sito internet gratuito dobbiamo mettere a preventivo delle ore necessarie a comprendere il suo funzionamento. Se poi è la prima volta che creiamo un sito web dobbiamo aggiungere al tempo di realizzazione le ore che impiegheremo a capire come progettare le diverse pagine e se poi incominciamo a fare prove “dal vivo” realizzando pagine che andremo a seguito a cancellare o a modificare più volte fino ad ottenere il risultato desiderato (che tra l’altro potrebbe non essere corretto), i tempi si allungano considerevolmente.
  • Non ottimizzato per i motori di ricerca e a rischio di penalizzazioni. Senza conoscere la tecnica necessaria a posizionare un sito web e gli accorgimenti da tenere per evitare che Google e gli altri search engine penalizzino le nostre pagine, rischiamo di non comparire mai tra i risultati del motore di ricerca. Il sito gratis che andremo a creare sarà così una cattedrale nel deserto, magari interessante e bello, ma privo di visitatori. In molti casi il servizio offerto non prevede la possibilità di intervenire sul codice, mediante editing diretto o con l’ausilio di plugin, per poter ottimizzare le pagine al fine di renderle visibili.
  • Alcuni servizi obbligano a inserire banner pubblicitari non voluti. In determinati portali per la creazione di un sito gratis, in cambio della possibilità di realizzare un sito è necessario far visualizzare sulle pagine che creiamo delle pubblicità, su cui non abbiamo controllo. Questo è uno dei motivi per cui, per chi ha una attività, non conviene usare un servizio gratuito: in alcuni casi rischiamo di trovare la pubblicità dei nostri competitor sulle pagine che descrivono i nostri servizi.
  • Limitazioni alla tipologia di contenuti da inserire. Alcuni host gratuiti offrono il servizio a patto che non pubblicheremo contenuti di un certo tipo. Facciamo quindi attenzione nello scegliere il servizio, prima di trovarci con un sito oscurato una volta terminata la creazione di tutte le pagine.
  • Spazio disco o database limitati. Nell’usare un servizio gratuito vi sono spesso limitazioni, in particolare potremo trovare uno spazio su disco, in cui caricare immagini, video e audio, limitato e non pronto a contenere tutto il materiale che vogliamo pubblicare o in alcuni casi vi possono essere limitazioni per il database, che potrebbero rallentare o bloccare la visualizzazione/pubblicazione dei contenuti.
  • Sito a tempo. Alcuni spazi che offrono siti gratuiti li offrono a tempo, e una volta passato il periodo di “prova” se non si versa una quota la pubblicazione di nuovo materiale viene bloccata.
  • Sottodominio. Non tutti gli spazi gratuiti permettono di utilizzare un dominio sullo spazio che offrono, costringendo l’utenza a far visualizzare il sito come http://nomescelto.nomedelservizio.tlp.
  • Codice non personalizzabile. Se vogliamo realizzare un prodotto particolare o se vogliamo aggiungere particolari funzionalità al nostro dominio, un sito gratis realizzato mediante un servizio online non è la scelta migliore. In genere le piattaforme che offrono la realizzazione di un sito a costo zero permettono di creare un prodotto semplice e adatto alla maggior parte dell’utenza, ma per servizi unici o dedicati è necessario avere la possibilità di poter intervenire in ogni aspetto tecnico, dal codice al database, permessi questi non ottenibili in un prodotto gratuito dove per questioni di sicurezza all’utenza viene impedito di accedere così in profondità ai file che compongono il sito.
preventivo siti internet

Sito internet a pagamento, quali differenze nell’offerta proposta?

Chiedendo l’aiuto di un professionista per creare un sito web tutti i problemi in cui potremo incorrere scegliendo uno spazio gratuito non li abbiamo ed in più ritroviamo grossi vantaggi, necessari per chi vuole realizzare un sito internet ad uso professionale:

  • Progettazione dettagliata. Un professionista prima di costruire il sito procede a progettarlo nei minimi particolari, velocizzando il tempo di sviluppo e suggerendo al cliente delle possibili soluzioni per migliorare l’usabilità e l’ergonomia dello strumento.
  • Grafica personalizzata. Se richiesto e mediante l’opera di un grafico per il web è possibile personalizzare il layout del sito, rendendolo unico in modo da differenziarlo dalla massa di siti internet. Questo aiuta i visitatori a tenere a mente il brand associato al sito.
  • Usabilità migliorata. Come accennato in precedenza un professionista può aiutare a cercare delle soluzioni per migliorare l’esperienza utente, aumentando così l’interazione che gli utenti avranno con il sito e i contenuti pubblicati.
  • Funzioni dedicate. Se vogliamo aggiungere delle funzionalità speciali alla nostra pagina, come ad esempio una agenda appuntamenti, dei moduli per lo scambio di informazioni con l’utenza etc. è necessario rivolgersi ad una persona competente, che ci possa guidare nelle diverse soluzioni che un software può proporre.
  • Performance migliorate. Un sito web realizzato da un professionista è sicuramente più veloce di un sito di pari dimensione/tipo su un server gratuito.
  • Ottimizzazione per i motori di ricerca. Se il nostro obiettivo in seguito è di comparire sulle prime posizioni di un motore di ricerca è sicuramente necessario rivolgersi ad un professionista, per non dover in seguito pagare una maggiorazione a causa del lavoro di modifica completa di tutte le pagine realizzate in autonomia da autodidatti.
  • Preventivo dettagliato. Ogni sito internet dovrebbe essere un prodotto unico e per questo i costi di realizzazione dovrebbero essere differenti e non omologati a determinati standard. Sicuramente quel che si può dire è che un e-commerce verrà a costare di più di un sito vetrina con 5 pagine, ma di quanto è da vedere caso per caso.

Quanto costa realizzare un sito web

La creazione di un sito web ha dei costi periodici e costi una tantum, vediamo insieme quali sono alcuni dei fattori di spesa e la loro ricorrenza.

Costi periodici

  • Rinnovo del dominio.
  • Host.
  • Servizi correlati ed esterni (ad es. servizio newsletter massiva).
  • Aggiornamento del software con cui è stato realizzato il sito.

Costi una tantum

  • Realizzazione del sito internet.
  • Layout e grafica correlata.
  • Aggiunta di nuove funzioni non presenti.

In questa lista ho volutamente escluso la gestione dei social correlati, l’ottimizzazione SEO e le attività di web marketing come l’amministrazione di campagne di advertising, in quanto le reputo differenti dalla realizzazione vera e propria di un sito, pur se necessarie a migliorare la visibilità di una azienda in rete.

preventivo siti internet

Creazione siti web gratuiti: la differenza tra i vari servizi

I servizi che offrono la creazione di siti web gratuiti differiscono per due modalità in cui erogano il servizio.
Alcuni spazi offrono la possibilità di realizzare un sito web grazie all’editor che offre l’host e mediamente richiedono una alfabetizzazione informatica meno elevata, a discapito della personalizzazione del sito, che in genere è assai limitata. Altri servizi al contrario permettono di installare o utilizzare un CMS per gestire i contenuti sul sito web che si intende creare, che richiede competenze più elevate, ma offre una personalizzazione più elevata (a seconda dei casi).

In alcuni casi il servizio base viene offerto in maniera gratuita, per poi estendere le funzionalità grazie ad abbonamenti annuali dai prezzi differenti. Mediamente però i servizi che offrono sono sempre “prodotti in serie” e non vi è la possibilità di personalizzarli, rendendoli davvero utili ai fini della propria attività.

In sintesi, prima di creare un sito web dobbiamo porci la domanda: sarà uno strumento che ci permetterà di guadagnare?

Se la risposta è SI, forse è opportuno valutare di far realizzare il prodotto da uno specialista.

Creazione siti web: gratis o a pagamento?
4.5 (90%) su 4 voti

CONDIVIDI
Nato con la passione per l'informatica da mamma Access e papà ASP nel 2002 rinnego repentinamente la mia paternità facendomi adottare da papà PHP e mamma SQL. Allevo HTML e correlati fiori in CSS mentre vedo i frutti del mio orticello SEO crescere grazie alla passione e alla dedizione della coltura biodinamica; perchè il biologico è fin troppo artificiale. Realizzo siti internet a tempo pieno, nei restanti momenti mi occupo di redigere articoli per questo sito e saltuariamente far esperimento nel mare che è internet.

1 COMMENTO

  1. Ottimo articolo, realizzare siti web non è da tutti, ovviamente il mio consiglio è quello di affidarsi a dei professionisti al fine di avere un buon risultato, quindi diffido dalla creazione di siti gratis.

LASCIA UN COMMENTO