Link nofollow: a cosa servono nella SEO?

1
1840
link nofollow

Un commento pubblicato su questo sito, in relazione ad un mio precedente articolo su WordPress e i link nofollow, mi ha fatto riflettere sull’uso di questo attributo HTML e su come influisce nel lavoro dei consulenti SEO.

Come già detto più volte, in particolare in alcuni articoli sulla SEO on-page, un link con attributo “nofollow” quando inserito in un contenuto, non sposta il peso che può avere un motore di ricerca nei confronti di una pagina web in quanto non scambia autorevolezza verso il destinatario del collegamento HTML (o per dirla meglio, lo sposta con un valore nettamente minore rispetto ad un link follow).

Il commento “incriminato” e il perchè di questo articolo

Tutto nasce da un commento che ho paura sia stato inserito per scopi di spam e che per questo non avrei dovuto rendere visibile e a cui non dare una risposta.

Ho però scelto in questo caso di fare una eccezione, approvandolo (dopo aver spezzato il link contenuto al suo interno).

Cosa è successo

In particolare questa volta mi son trovato, nel modulo dei commenti degli articoli di questo sito, che permette un link (pubblicato automaticamente in nofollow) associabile al nome utente, un collegamento ad un sito porno.

La riflessione sul link no follow nel commento

Ok, i link nofollow portano meno peso in termini di SEO, ma tutte le persone che leggeranno il commento in esame, seguendo il link in esso contenuto, cosa penseranno di questo sito web che linka portali non attinenti con l’argomento e che potrebbero offendere il senso del pudore di tutti coloro che non apprezzano i video e l’atttività di Rebecca Tomei?

Sicuramente non dei bei pensieri ed anzi un abbassamento della percezione positiva nei miei confronti, con conseguente scarso interesse a ritornare in futuro sulle pagine di questo sito.

Per questo possiamo dire che in realtà i link nofollow, per svariati motivi vanno tenuti in debita considerazione.

I link nofollow sono importanti ed è opportuno pensare come, quando e quanto utilizzarli Condividi il Tweet

E’ importante un link nofollow?

Pur se non influenzano direttamente la SEO, i link nofollow sono molto importanti e bisogna fare attenzione al loro uso:

  • un link nofollow non scambia autorevolezza, in termini di SEO, ma se il nostro intento è di spostare peso dobbiamo fare attenzione a NON inserire questo attributo o a richiedere, alla persona che linkerà il nostro contenuto, di inserire il collegamento non aggiungendo il nofollow,
  • un link è sempre un link agli occhi dell’utenza, per cui dobbiamo sempre fare attenzione a cosa linkiamo, evitando che le persone vadano fuori argomento con collegamenti non opportuni.

In sintesi possiamo dire che un link nofollow è importante per:

Ottenere traffico diretto immediato

Un link è comunque un collegamento è pur se ha un valore basso per il motore di ricerca, potrebbe lo stesso creare interazione con i nostri contenuti da parte dell’utenza, grazie al collegamento diretto con un nostro articolo.

Interazione sui social

Quando l’utenza atterra su un nostro contenuto, da un link nofollow, se lo reputa interessante e ne rimane colpita potrebbe scambiarlo sui social o ridiffonderlo su un sito web, con un link follow.

Condividere informazioni

Se vogliamo integrare un nostro articolo con molti link di approfondimento, senza evitare penalità, è il momento di inserire molti attributi nofollow a tutti le risorse esterne alle nostre pagine.

Linkare contenuti sponsorizzati o affiliazioni

Quando vogliamo inserire un collegamento sponsorizzato, un link con un codice di affiliazione o inerente a una campagna di affiliazione è opportuno inserirlo nofollow (a seconda dei casi e in base alla pertinenza dell’argomento con i contenuti che trattiamo quotidianamente).

Link nofollow: a cosa servono nella SEO?
5 (100%) su 2 voti

CONDIVIDI
Nato con la passione per l'informatica da mamma Access e papà ASP nel 2002 rinnego repentinamente la mia paternità facendomi adottare da papà PHP e mamma SQL. Allevo HTML e correlati fiori in CSS mentre vedo i frutti del mio orticello SEO crescere grazie alla passione e alla dedizione della coltura biodinamica; perchè il biologico è fin troppo artificiale. Realizzo siti internet a tempo pieno, nei restanti momenti mi occupo di redigere articoli per questo sito e saltuariamente far esperimento nel mare che è internet.

1 COMMENTO

  1. Ottima disamina su questo attributo. Spesso non si considerano tutte queste implicazioni che comunque anche un link nofollow può avere.

LASCIA UN COMMENTO