Nuova integrazione di Search Console con Google Analytics

0
3400
integrazione search console google analytics

Sul blog di Google Analytics leggo una interessante novità relativa al miglioramento dell’integrazione di Google Search Console con Analytics che farà felice i SEO.

In particolare ci fanno sapere dal motore di ricerca che è stata rilasciato un aggiornamento per integrare le metriche della Search Console con quelle di Analytics, comparabili in un solo report, in modo da monitorare meglio le perfomance di un sito web in relazione ai risultati della ricerca organica e ottimizzare il suo posizionamento sul motore di ricerca.

Il problema prima dell’aggiornamento del 12 maggio 2016 era che, pur collegando un sito ad entrambi gli strumenti e fra loro, non era possibile comparare i dati in quanto in Analytics le informazioni di Search Console erano mostrate in un cruscotto dedicato, mentre con questo nuova implementazione di entrambi gli strumenti potremo analizzare i dati in parallelo, in un report dedicato con cui misurare Acquisizioni, Conversioni e Comportamento dell’utenza.

La funzionalità ad oggi, ci fanno sapere da Google, non è ancora disponibile sulle piattaforme ma uscirà nelle prossime settimane.

Nelle prossime settimane vedremo una migliore integrazione tra Search Console e Google Analytics Condividi il Tweet

Cosa potremo analizzare con i nuovi dati

Il nuovo report ci permetterà di comparare Impressioni sulla SERP e posizione media in relazione a comportamento e conversioni come il tasso di rimbalzo e le pagine per sessione.

Da Google Analytics ci fanno sapere che così sarà possibile analizzare nel dettaglio e più semplicemente:

  • Quali sono le pagine di atterraggio dai risultati organici che attraggono più visitatori, in modo da ottimizzarle per le conversioni;
  • Quali sono le pagine che attraggono meno visitatori e in quel caso provare ad ottimizzarle a livello di SEO on-page;
  • Scoprire per quali parole chiave le pagine sono posizionate meglio (senza dover estrapolare dati e integrarli tabelle esterne);
  • Segmentare la performance delle diverse pagine di atterraggio per i diversi device (desktop, tablet e mobile);

Ulteriori informazioni sull’integrazione dei due servizi

In conclusione dal motore di ricerca Google ci fanno sapere che rimarrà invariato il numero di query mostrato, di cui molte oscurate secondo loro, per proteggere la privacy dell’utenza. In relazione a questo discorso ci fanno sapere che alcuni esempi di parole chiave nascoste sono quelle non frequenti (le long tail keywords) e quelle personali o legate a dati sensibili.

Naturalmente per poter combinare i report è necessario avere attivato sul proprio sito sia Google Analytics che Search Console e averli collegati fra di loro e i dati si potranno estrarre dal cruscotto di GA sotto alla nuova voce “Search Console” presente in futuro nella categoria Acquisizione nel menù laterale dello strumento.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here