Yoast SEO: Impostazioni generali

9
8756
yoast seo impostazione generali

Con questo articolo incomincio a scrivere un tutorial alle diverse funzioni di Yoast SEO, il plugin per WordPress dedicato all’ottimizzazione per i motori di ricerca, di un sito internet.

I diversi articoli che ho scritto vanno intesi come una guida alle funzioni del software, ma la sua applicazione va analizzata caso per caso: un buon strumento per portare vantaggi deve essere usato bene, altrimenti avrà solo effetto contrario ai nostri propositi.

In coda a tutte le pagine dedicate all’ottimizzazione di questo plugin potrete trovare un indice alle diverse funzionalità del software, in cui analizzerò passo passo l’uso di questo plugin fornendo consigli per impostarlo al meglio.

Prima di iniziare a spiegare l’uso di Yoast SEO è necessario:

  • Avere una esperienza di SEO e conoscere le basi del posizionamento organico.
  • Aver già utilizzato un plugin per la SEO o aver implementato i tag dedicati su un sito internet. Se non l’avete mai fatto vi consiglio, propedeuticamente parlando, di incominciare a configurare All in One SEO pack e poi in seguito di passare a Yoast mediante la migrazione guidata di cui parleremo in un prossimo articolo).
  • Avere installato il plugin Yoast SEO.
  • Disattivare tutti gli altri plugin dedicati al SEO installati sul tuo sito.

L’indice alla guida delle funzioni di Yoast SEO

Cos’è Yoast SEO

Yoast SEO è un software, scritto in php e creato da Joost de Valk nel 2010, che estende le funzionalità del nostro sito internet creato in WordPress ai fini di ottimizzare le pagine per l’inclusione nei motori di ricerca.

Il plugin viene rilasciato gratuitamente e lo si può scaricare dalla directory di WordPress, ma esistono ulteriori estensioni di questo software e una versione pro che sono a pagamento.

Ad oggi l’ultima versione per WordPress di questo plugin, di cui parleremo in questo ciclo di articoli, è la 3.0.1., installata su oltre un milione di siti internet e tradotta in 27 lingue, compreso l’italiano.

Di questo software, pur se nato per WP ne è stata rilasciata una versione per il CMS Drupal e il sito ufficiale del plugin è visionabile all’indirizzo: www.yoast.com. Nella pagina dedicata alla guida ufficiale potrete trovare tutte le informazioni sulla configurazione, in lingua inglese.

Cos'è il plugin Yoast #SEO per #Wordpress, da quanto esiste e su quanti siti è installato? Condividi il Tweet

Yoast SEO, impostazioni generali

Una volta installato e attivato il plugin la prima sezione da configurare è quella dedicata alle impostazioni generali.

Per accedere alle impostazioni del plugin possiamo utilizzare due tipologie di navigazione:

  • Utilizzare la nuova voce SEO presente nel menù laterale nel pannello di amministrazione di WordPress, a cui accedere una volta loggati al nostro sito internet: SEO > Generale.yoast seo menu laterale
  • Utilizzare il menù veloce, che compare nella barra in alto dopo essersi loggati a WP, dalla nuova voce SEO e dal relativo menù a discesa che compare all’hover del cursore del mouse: SEO > Impostazioni SEO > Generale.yoast seo menu veloce

In entrambi i casi, premendo sulla voce Generale, si aprirà la pagina relativa alle impostazioni generali del plugin, composta da diversi tab, in cui configurare le diverse opzioni. Per ogni tab vi è un bottone in coda alla pagina con cui salvare le modifiche effettuate.

Scopriamo come configurare le impostazioni generali di Yoast #SEO per #Wordpress Condividi il Tweet

Generale

yoast tab generaleIn questo tab possiamo effettuare tre azioni, premendo i corrispondenti bottoni:

  • Inizia il tour – premendo il bottone possiamo far partire un tour guidato, delle impostazioni del plugin, in cui ci verranno mostrate le varie funzionalità mediante delle finestre di spiegazione. Il tour può essere fermato in qualsiasi momento, ma dovremo poi ripartire da capo quando lo faremo nuovamente partire.
  • Visualizza modifiche – con questo tasto possiamo visualizzare, in una dashboard dedicata, tutte le nuove funzionalità del software.
  • Ripristina impostazioni iniziali – grazie a questo bottone possiamo riportare la configurazione del software ai “valori di fabbrica”. Attenzione! Una volta resettato il plugin non si potrà tornare indietro e avremo perso il nostro lavoro di personalizzazione di questo software.

Dati societari

yoast tab dati societari

In questa sezione delle impostazioni generali vi sono due aree entrambe necessarie ad inserire dei dati per fornire informazioni a Google per la Knowledge Graph.

Sotto alla sezione dal titolo Nome sito web andiamo ad inserire il titolo del nostro sito internet, noi abbiamo inserito il dominio, e un nome alternativo, nel nostro caso una riga di descrizione della nostra attività.

Nella seconda sezione definita dal titolo Azienda o persona dobbiamo selezionare nella select se il sito è riferito ad una persona o a una azienda.

  • Nel caso di Azienda dovremo inserire il nome e il logo aziendale.
  • Nel caso di Persona solo il nome.

Strumenti per Webmaster

yoast tab strumenti per webmasterIn questa sezione andiamo ad agganciare il nostro sito internet agli strumenti (gratuiti) dedicati ai webmaster.

Ti consiglio di creare un account e configurare sicuramente Bing Webmaster Tool e Google Search Console. Alexa e Yandex sono strumenti suppletivi e poco utili nel caso il tuo sito sia localizzato in territorio italiano.

Per ogni strumento, a fianco del campo in cui inserire il codice di verifica, vi è un link al tutorial su come ottenerlo.

Per ognuno di questi strumenti si possono utilizzare dei metodi di verifica diversi (caricare un file via FTP, aggiungere dei metatag editando l’html, modificando i record DNS, etc.) ma in particolare per Google Search Console ti consiglio di inserire nel campo dedicato il codice di verifica, per evitare di avere problemi quando andrai ad agganciare Yoast SEO alla Console di ricerca.

Sicurezza

yoast tab sicurezzaIl penultimo tab è dedicato alla sicurezza e spuntando la voce “Disabilita la parte avanzata del meta box Yoast SEO” potremo impedire che gli utenti del nostro WordPress, con ruolo diverso dall’Amministratore, possano reindirizzare articoli, de-indicizzarli e effettuare diversi altri fattori limitanti la SEO del nostro sito internet.

Questa impostazione va attivata quando vi sono diversi utenti registrati, di cui non abbiamo piena fiducia, che interagiscono con il nostro sito internet.

OnPage.org

yoast disable OnPage.orgNell’ultima versione di Yoast il software permette l’integrazione delle sue funzionalità con l’analisi SEO fornita dalla piattaforma di OnPage.org, un tool online per esaminare l’ottimizzazione dei siti web. Questo connubio tra il plugin di WordPress e la compagnia che offre servizi di analisi SEO ha creato non pochi problemi agli utenti di WP che hanno aggiornato Yoast, a causa di email con messaggi di errore nel controllo di indicizzazione del proprio sito da parte di OnPage.org. Per eliminare questo problema, in una delle ultime release di Yoast, dopo la pubblicazione della versione 3.0, il team ha aggiunto un nuovo tab nelle configurazioni generali, ha inserito una select, sotto al tab Webmaster, per accendere o spegnere le funzionalità di OnPage.org. Spostando il cursore a disable nell’impostazione dedicata, OnPage.org non effettuerà più analisi sul sito su cui avete installato e configurato Yoast SEO.

Yoast SEO: Impostazioni generali
4.67 (93.33%) su 9 voti

CONDIVIDI
Nato con la passione per l'informatica da mamma Access e papà ASP nel 2002 rinnego repentinamente la mia paternità facendomi adottare da papà PHP e mamma SQL. Allevo HTML e correlati fiori in CSS mentre vedo i frutti del mio orticello SEO crescere grazie alla passione e alla dedizione della coltura biodinamica; perchè il biologico è fin troppo artificiale. Realizzo siti internet a tempo pieno, nei restanti momenti mi occupo di redigere articoli per questo sito e saltuariamente far esperimento nel mare che è internet.

9 COMMENTI

    • Grazie Rosario, il mio proposito è di creare un articolo per ogni sezione di Yoast (compatibilmente con tutti gli altri impegni), al fine di creare un ebook che potrai in seguito scaricare da questo sito.

  1. Articolo interessante per i principianti, lo consiglio ai nostri clienti, che vogliono gestire in autonomia gli strumenti Seo direttamente dal loro sito/wordpress

  2. Ciao, ho seguito le indicazioni e ho verificato il sito su google search tramite il metodo meta tag che ho inserito nell’header . Ora non capisco quale codice inserire sul pugin SEo nello schema “webmaster tool” accanto alla voce “google serach console”. Forse non devo aggiungere niente perchè dice anche che “se il tuo sito è già verificato non devi fare altro” giusto?
    Grazie

    • Ciao Giusy,

      Si non devi fare niente altro per verificare il tuo sito con Google Search Console, prova però a vedere se funziona il modulo della console di ricerca di Yoast. Se non va segnalami il problema qui che ti dico come risolverlo.

  3. problema con impostazioni plugin yoast seo!
    quando apro il plugin ho solo tre sezioni
    Bacheca
    Console di ricerca
    Passa a premium!
    non vedo quindi social titoli ecc ecc
    potete aiutarmi? ho gia disintallato e reinstallato il plugin 2 volte. versione plugin 3.9 versione wordpress 4.6.1
    grazie

    • Ciao Omar,

      vai in (dal menù di admin di WordPress) in SEO > Bacheca e seleziona il tab Caratteristiche. Sotto a “Pagine impostazioni avanzate” passa il selettore da Disabilitato a Abilitato.

LASCIA UN COMMENTO